Contributi fino a 1000 euro alle imprese che partecipano a Fiere ed eventi internazionali

Camera di Commercio finanzia il 50% delle spese per la promozione internazionale delle imprese di Imperia, Savona e La Spezia

La notizia è di oggi: la Camera di Commercio Riviere di Liguria ha deciso di sostenere il processo di internazionalizzazione delle imprese di micro, piccole e medie dimensioni operanti nelle province di Imperia, La Spezia e Savona attraverso un bando di contributi per la partecipazione, in forma autonoma, alle fiere all’estero e a quelle che si svolgono in Italia, ma con qualifica di evento internazionale.

Quota massima rimborsata di mille euro

La partecipazione autonoma dell’impresa prevede un contributo pari al 50 per cento delle spese sostenute fino ad un massimo di 1000 euro per eventi fieristici in Italia, mentre per manifestazioni che si svolgono in paesi dell’Unione Europea il contributo concesso è fino ad un massimo di 1500 euro e fino a un massimo di 2000 euro per eventi in paesi extraeuropei. In questo ambito, l’impresa può chiedere il contributo per un massimo di due eventi per anno solare.

Leggi anche:  Camera di Commercio Riviere di Liguria cerca 4 digital promoter

Cofinanziati fino a tre eventi se fatti in collaborazione con la Camera di commercio

Le imprese che partecipano a fiere tramite iniziative di sistema coordinate da un’Azienda Speciale della Camera di Commercio potranno invece vedersi finanziati fino a tre eventi l’anno con i seguenti importi massimi: fino a 1000 euro per manifestazioni in Italia; fino a 1500 per manifestazioni in Europa; fino a 2500 per manifestazioni extraeuropee.

Le domande di contributo dovranno essere presentate mediante posta elettronica certificata all’indirizzo cciaa.rivlig@legalmail.it almeno 90 giorni prima della data di inizio della manifestazione. Il termine è ridotto a 10 giorni se la fiera o l’evento sono inseriti nel programma promozionale di un’Azienda Speciale dell’ente camerale. Le domande potranno essere presentate per fiere ed eventi in programma fino al 31 dicembre 2018 e, solo per quest’anno, i contributi potranno essere richiesti anche per eventi già realizzati e per le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2017.