Cattivi odori dal depuratore. Le precisazioni dell’assessore Laura Gandolfo

“Ritengo doveroso precisare che la gestione dell’impianto di depurazione non è più di competenza del Comune di Imperia bensì della società Rivieracqua”

“Negli ultimi giorni l’innalzamento delle temperature ha favorito l’insorgere episodico di emissioni fastidiose per l’olfatto nelle reti e nell’impianto di depurazione.

A tal proposito, ritengo doveroso precisare che la gestione dell’impianto di depurazione non è più di competenza del Comune di Imperia bensì della società Rivieracqua. Il Comune non può intervenire nei processi di gestione e manutenzione dell’impianto, se non indirettamente con le competenze di vigilanza che gli competono.

Nell’ambito di tali competenze, ci siamo già attivati intensificando il controllo ben prima che si manifestassero gli episodi di questi ultimi giorni. L’attività si è orientata ad indicare al gestore gli accorgimenti da adottare per aumentare l’efficacia dei processi chimico-fisici di trattamento dell’aria.

Abbiamo anche emesso un provvedimento autoritativo in data 5 luglio. Rivieracqua ha risposto di aver già programmato interventi di manutenzione periodica e ha altresì assicurato di aver intrapreso interventi emergenziali volti alla mitigazione del problema. La nostra vigilanza in ogni caso prosegue.

Leggi anche:  Workshop sul paesaggio costiero di Sanremo

Abbiamo inoltre avviato, tramite AMAT, una campagna di prelievi nelle condotte fognarie cittadine parallele alla costa, al fine di dimostrare l’assenza di fenomeni significativi in merito alle emissioni odorigene.

Vorrei ricordare, infine, che è grazie all’azione del sindaco Claudio Scajola che nei mesi scorsi è stato possibile riattivare l’impianto di depurazione. La nostra attenzione verso l’ambiente è massima, tanto che siamo intervenuti per il ripristino della condotta a mare, garantendo così la qualità delle acque di balneazione ben oltre il doveroso rispetto dei limiti normativi”.

Così l’assessore all’Ambiente, Laura Gandolfo.