Cassiera-sindacalista sospesa dal Casinò

La donna avrebbe cambiato soldi per un importo maggiore del consentito dalla legge

Provvedimento della casa da gioco nei confronti di Marilena Semeria, cassiera, nonchè Segretario Aziendale della Fisascat Cisl del Casinò. I fatti risalgono a pochi giorni fa quando la Semeria, in servizio alle casse per sostituire un collega in ferie, avrebbe cambiato oltre 3mila euro in fiches a un cliente. Procedimento vietato dalle norme antiriciclaggio che vietano ai clienti di presentarsi alle casse con contanti superiori ai 3mila euro per poi cambiarli in fiches da utilizzare ai giochi tradizionali.

Ebbene, secondo quanto avrebbero ripreso anche le telecamere interne, la Semeria avrebbe effettuato per ben due volte questi cambi superiori alla cifra permessa. In un episodio avrebbe sforato di poco mentre in un secondo lo “sforamento” sarebbe stato superiore.

Per lei e per il collega che avrebbe dovuto supervisionare alle operazione di cambio 8 giorni di sospensione. Per il momento, visto che la sindacalista ha fatto ricorso in quanto asserisce che i fatti siano andati diversamente, il provvedimento è stato sospeso.

Leggi anche:  La Riviera è con voi anche in vacanza! Inviateci i vostri selfie, li pubblicheremo sul giornale

Come scrive oggi La Stampa il Casinò si è anche dovuto autodenunciare. Per la casa da gioco sanzioni di 3mila euro per ogni caso.