Vallecrosia: firmata l’adozione de “La Nuova Carta dei Diritti della Bambina” documento promosso a livello internazionale dall’Associazione Fidapa BPW, ha la finalità di ridurre le differenze di genere e la violenza sulle donne.

Carta dei Diritti della Bambina firmata a Vallecrosia

In occasione della festa della Bambina, la Giunta di Vallecrosia ha sottoscritto la Nuova Carta della Bambina, in presenza della presidente della Sezione locale della FIDAPA BPW Monica Iacobelli. Il sindaco Armando Biasi e il vicesindaco Marilena Piardi, particolarmente sensibili a questa tematica, hanno voluto sottoporre la carta alla Giunta, che ha accolto favorevolmente l’adozione.

Il commento del vicesindaco

“La Carta, ispirata alla convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia, non è vincolante, ma vuole essere un documento di indirizzo sociale, un’enunciazione di principi di valore morale e civile predisposta per promuovere la parità sostanziale fra i sessi, la valorizzazione delle differenze di genere in giovane età ed il superamento degli stereotipi che limitano la libertà di pensiero e di azione in età adulta Ringrazio il Sindaco e la Giunta per aver subito aderito alla mia proposta, dimostrando, ancora una volta, un’accesa sensibilità sociale”.

Leggi anche:  In finale ad Area Sanremo quattro artisti sanremesi

L’intervento del sindaco

“Come ho più volte affermato durante la campagna elettorale, sono un sostenitore della riduzione della differenza di genere, il mio obbiettivo è di lavorare con le donne e per le donne. Ho accolto subito con interesse la proposta del Vice Sindaco Piardi e abbiamo deciso di sottoscrivere il documento nella giornata dedicata alle Fanciulle, non imponendo nulla, ma dando una linea politica”.