Saranno quattordici i Carri Fioriti che domani 10 marzo sfileranno a partire dalla 10:30 per le strade di Sanremo, in occasione del consueto appuntamento con il Corso Fiorito, quest’anno dedicato al tema “Santuario Pelagos…un Mare da amare”. (leggi qui)

Sanremo torna in diretta su Rai 1 con i carri fioriti

La manifestazione verrà trasmessa in di-retta dalle telecamere di Linea Ver-de su Rai 1. «L’obiettivo è di va-lorizzare e far conoscere il santuarioPelagos – spiega il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri – grazie aparticolari condizioni geografiche lazona vanta la più alta concentra-zione di cetacei di tutto il Mar Mediter raneo».

Il percorso

La sfilata inizia alle ore 10:30 eprevede tre giri del percorso adanello lungo le seguenti strade: Lungomare Italo Calvino–piazzale Carlo Dapporto –ex StazioneFerroviaria –tratto pista ciclabile parallelo a via Nino Bixio fino ai Giardini Vittorio Veneto. L’accesso al percorso è libero e gratuito,mentre i posti a sedere sulle tribune sono a pagamento (20 euro) e sono posizionati su piazzale Carlo Dapporto.  Si possono acquistare contattando l’Infopoint al Palafioridi corso Garibaldi: 0184/580500; infopoint@comunedisanremo.it

I carri

In ordine di uscita, ecco i carri dei comuni che parteciperanno alla gara, a esclusione di quello di Sanremo che è fuori concorso ed è proprio il primo a partire, con il tema “Le spiagge”. Seconda Taggia, con il tema “Il capidoglio”. Terza Vallecrosia/Camporosso con “La vela”. Quarta Imperia, che dopo anni di assenza torna alla manifestazione rappresentando “Il windsurf, kite e surf”. Quinto il carro di Ventimiglia, con “La tartaruga marina”. Segue Riva Ligure, che dedica il suo carro a “La Guardia Costiera per la sicurezza nelle acque e lungo le coste del Santuario”. Settimo Santo Stefano al Mare con “La balenottera comune”. Ottava Isolabona con il carro dedicato a “La stenella striata”. Segue Ospedaletti con “La modula o diavolo di mare”. Nona Cipressa con “Il pesce luna”. Seborga porterà invece il tema “Pelagos: il gambero rosso di Sanremo”. Bordighera, che uscirà dodicesima,dedica il carro alla “Pesca-Turismo nel Santuario”. Dolceacqua rappre-senterà invece l’attività subacquea. Chiude il Golfo Dianese con il tema “Vivere e salvaguardare il patrimo-nio naturalistico subacqueo del Santuario”. Immancabili le majorettes e le bande di accompagnamentodurante la sfilta.