La Giunta della Città di Bordighera ha deciso di destinare il Fondo di Solidarietà di maggio al Nido d’Infanzia Soffiodoro per l’importante servizio educativo rivolto ai bambini dai 3 ai 36 mesi.

Bordighera, Fondo di Solidarietà al Nido Soffiodoro

La struttura, che opera nel centro cittadino, costituisce infatti un’ulteriore risorsa per le famiglie poiché amplia l’offerta educativa, affiancandosi al micronido d’infanzia comunale “L’isola che non c’è” (che ha una capienza di 14 posti). Non solo: la Regione Liguria ha concesso al Nido d’Infanzia Soffiodoro il proprio accreditamento dopo aver verificato, con più audit, gli elevati standard di qualità raggiunti.

“L’esigenza di rispondere in modo concreto alle necessità dei nuclei impegnati in attività lavorativa diviene, anno dopo anno, sempre più urgente.” dichiara Stefano Gnutti, Assessore con delega alle Scuole.  “Non solo: quando l’età degli ospiti è tenerissima vengono richiesti massima attenzione e impegno, poichè i primi tre anni di vita sono fondamentali per uno sviluppo completo ed armonico. Sono queste le ragioni per cui il ruolo dei nidi d’infanzia, nel tessuto delle città, si fa sempre più cruciale. Riconoscere, attraverso il nostro piccolo contributo, l’attività formativa e sociale svolta dal Nido Soffiodoro ci è sembrato un passo tangibile per porci a fianco delle famiglie, a favore dei più piccoli”.