Azione Cattolica

In attesa dell’Assemblea diocesana che il primo marzo vedrà rinnovarsi le cariche dei consiglieri, e a seguire dei membri di presidenza e del presidente diocesano di Azione cattolica, si sono svolte le singole assemblee parrocchiali che hanno rinnovato i rispettivi direttivi: in qualche caso gradite conferme dei ruoli, in altri piacevoli novità per ricoprire questi incarichi impegnativi per il prossimo triennio.

Mercoledì sera  a Villa Giovanna d’Arco alla presenza del Vescovo, Monsignor Antonio Suetta e dei membri della presidenza uscente si sono formalizzati gli incarichi attraverso il conferimento di apposito decreto di nomina.

Laura Ferrari, Presidente diocesana, ha introdotto la serata preceduta da un momento di preghiera guidato da don Luca Salomone, assistente diocesano adulti.

Ecco quindi i nomi dei Presidenti che affronteranno i prossimi tre anni con entusiasmo, impegno e fervore confidando nell’aiuto del Signore e condividendo le fatiche con i propri consigli parrocchiali.

Santa Maria degli Angeli, Sanremo: Monica CASSESE;

San Giovanni Battista, Ospedaletti: Carlotta Gemma LONDRI;

Leggi anche:  Il super medley di Tiziano Ferro per la finale. Tutti cantano "Non me lo so spiegare"

N.S.del Rosario (Baragallo), Sanremo: Andrea REVELLI

N.S. della Mercede, Sanremo: Massimiliano ASTRALDI

San Rocco, Vallecrosia: Fabio AMALBERTI

San Siro, Sanremo: Simona MARENCO

Annunciazione di Maria Vergine (Borgo), Sanremo: Giovanni RESTANEO

Natività di Maria SS.(Villetta), Sanremo: Arianna FARALDI

SS. Filippo e Giacomo, Taggia: Emanuela CALZETTA

San Nicola da Tolentino, Ventimiglia: Auro FEROLDI

Il Vescovo ha iniziato il suo intervento con la formula “Insegna ciò che credi, vivi ciò che insegni” che ben si adatta a chi decide di accettare questo incarico, e poi ha rivolto parole di ringraziamento per la disponibilità al servizio e di incoraggiamento per affrontare le incognite del triennio; le sue parole hanno dato rilievo alla gratuità del servizio, all’importanza del dialogo e alla formazione spirituale dalla quale, chi svolge certi compiti, non può sicuramente esimersi.