Prosegue anche nel 2020 l’importante collaborazione tra Banca Caraglio e Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Imperia.  Il rinnovo della convenzione è stato siglato questa mattina a Imperia nella sede di Confcommercio di via Matteotti. Con l’accordo firmato dai due presidenti, Enrico Lupi e Livio Tomatis, Banca Caraglio stanzia 10 milioni di euro complessivi da destinare per l’anno 2020 ai soci commercianti della Banca e della Confcommercio della Provincia di Imperia o dei Confidi finalizzato al rilascio di finanziamenti per avvio attività, acquisto impianti e macchinari, attrezzature, arredi, ristrutturazione locali, acquisto azienda o ramo di azienda, assunzione e formazione personale, acquisto scorte e sostegno alla liquidità (solo se congiuntamente ad altre finalità).

L’accordo prevede finanziamenti della durata massima di 7 anni a condizioni economiche agevolate, il Confidi rilascia a suo esclusivo ed insindacabile giudizio la garanzia pari al 50% dell’importo del finanziato. La banca si impegna ad esaminare le richieste presentate dalle imprese socie e a concedere mutui chirografari della durata massima di sette anni con rate di ammortamento mensili per un importo massimo per ogni singola linea di 150 mila euro; sarà possibile richiedere un’ulteriore eventuale linea destinata al sostegno della liquidità per un importo massimo di 50 mila euro. Il tasso di interesse applicato dalla banca è stabilito in funzione della destinazione.

Leggi anche:  Le Frecce Tricolore a Imperia e Alassio, ecco quando

“Il settore delle piccole e medie imprese e del commercio rappresenta la forza trainante dell’economia italiana ed è uno dei pilastri sui quali storicamente si basa l’attività del nostro istituto bancario – commenta Livio Tomatis, presidente della Banca di Caraglio – siamo dunque orgogliosi di sostenere i piccoli imprenditori della provincia di Imperia in un percorso di crescita, innovazione e di contribuire alla nascita di nuove aziende”. La partnership con Banca di Caraglio sosterrà, dunque, occasioni di crescita e occupazione: “Un passaggio importante in un momento difficile per l’economia della nostra provincia – conferma il presidente provinciale Confcommercio Enrico Lupi – l’accesso al credito e le agevolazioni offrono le basi per garantire occupazione e innovazione del settore. Il sostegno e l’assistenza alle imprese del territorio sono una nostra priorità, questo accordo rende più semplice il nostro impegno”.

Foto: la firma del protocollo tra Enrico Lupi e Livio Tomatis e i vertici della Banca (da sinistra) il vice presidente Luciano Busso, il direttore generale Giorgio Draperis e il vice direttore Ferruccio Franza