Vigile di quartiere

Finalmente a Ventimiglia parte il vigile di quartiere. Al fine di ridare ai ventimigliesi un senso di presenza dell’amministrazione che sia tradotto in azioni concrete ed efficaci, anche attraverso la valorizzazione del Corpo di Polizia Municipale, come previsto dal programma dell’amministrazione Scullino, il sindaco ha disposto, in accordo con il Comandante Giorgio Marenco, la presenza di due agenti a disposizione dei cittadini, in luoghi, giorni ed orari fissi in modo che tutti potranno confrontarsi con l’amministrazione comunale per suggerire idee e segnalare disagi allo scopo di aumentare il controllo e la salvaguardia della città.

Dichiarano Scullino e la sua Giunta

”vogliamo maggiore sicurezza, più controlli e una presenza autorevole che ascolti i cittadini a cui presentare anche segnalazioni e richieste varie”. La sperimentazione di questo nuovo servizio partirà in due quartieri di Ventimiglia, in giorni e in orari in cui i cittadini potranno avvalersi delle nuove “postazioni di ascolto” e potranno contare su una presenza in loco fissa della polizia municipale.

Leggi anche:  False sagre secondo la Fipe: sono 32mila quelle prive dei requisiti. Fatturato di 900 milioni di euro

Per iniziare il primo punto nevralgico individuato è stato a Latte (giardini e rotonda), la mattina di martedì dalle 08.30 alle 10.30 e il pomeriggio del giovedì dalle 14.30 alle 16.30. La seconda postazione sarà invece a Ventimiglia Alta (dalla Piazza della Cattedrale al Funtanin), sempre al martedì ma dalle 11.00 alle 13.00, e sempre al giovedì ma dalle 17.00 alle 19.00.

Resta inteso che in caso di emergenze, festività infrasettimanali e altri problemi il servizio potrà essere momentaneamente sospeso. Al di fuori del periodo della postazione di ascolto di cui sopra, negli altri giorni, o se del caso negli stessi orari, rimarranno invariati gli interventi per contrastare e prevenire violazioni di legge.

Leggi QUI le altre notizie