A Sanremo si torna a parlare di sanguisughe

L’incontro al Circolo Zoè con Marina Dmytrychuck

Tornano di moda le sanguisughe? I piccoli animali che venivano utilizzati nei salassi praticati dai medici e dei cerusici dei secoli scorsi sono oggi nuovamente impiegati. La pratica sarà illustrata giovedì 20 sera alle 20 al Circolo Zoè di via Carli 24 a Sanremo. Ospite Marina Dmytryichuck, studiosa e promotrice di antiche conoscenze, che si soffermerà sull’hirudo terapia, vecchio metodo per favorire il benessere, e dello ‘scenar’, vale a dire un strumento che interagisce con l’organismo provocando benefici. L’Hirudinea è una sottoclasse cui appartiene la sanguisuga, detta anche mignatta. Le terapie che utilizzano le sanguisughe sono praticate da circa un migliaio di anni. Ovviamente, al Circolo, del piccolo animale si parlerà soltanto. Lo ‘scenar’ è uno strumento inventato e poi diffuso in Russia negli anni ’80. Viene utilizzato per alleviare dolori. La serata sarà presentata da Kipewa. L’ incontro è organizzato dalle associazioni I Colori della Gioia (presieduta da Gioia Lolli), Cold is Love e lo stesso Circolo Zoè.