Truffatore arrestato nella Città di Confine: si era appropriato illecitamente di oltre 750mila euro nel Principato di Monaco

Arrestato a Ventimiglia autore di una truffa 750mila euro. In attesa di estradizione

Gli investigatori della Squadra Mobile di Imperia, nella mattinata di ieri, hanno rintracciato a Ventimiglia E.L, 58enne originario della provincia di Ravenna, ricercato in campo internazionale.
Su di lui pendeva un mandato di cattura in vista dell’estradizione verso il Principato di Monaco, Stato che ne aveva avanzato richiesta sulla base del provvedimento restrittivo emesso alla fine dello scorso mese di ottobre dal Tribunale di Prima Istanza di Monaco.

Una truffa finanziaria da 750mila euro

L’uomo è stato condannato ad oltre un anno e mezzo di reclusione per truffa finanziaria, poiché, tra gli inizi del 2011 e la fine del 2013, nel Principato di Monaco, ove presiedeva il consiglio di amministrazione di una società finanziaria internazionale, senza l’autorizzazione degli investitori, aveva distolto per il suo profitto personale oltre 750.000 Euro. In un primo momento, le ricerche erano state condotte dagli uffici investigativi di Ravenna e Bologna, ma non avevano avuto esito positivo, dal momento che il ricercato già da qualche anno si era trasferito nel ponente ligure; la condivisione delle informazioni con i predetti uffici ha portato gli investigatori imperiesi sulle tracce dell’uomo che, dopo l’arresto, è stato condotto nel carcere di Sanremo Valle Armea, in attesa delle determinazioni della competente Autorità Giudiziaria.

Leggi anche:  Tragedia a Montecarlo: uomo muore dopo un volo dal precipizio

Nella mattinata odierna, il Presidente della Corte di Appello di Genova ha convalidato l’arresto ed ha applicato nei confronti dell’arrestato la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per tre volte alla settimana.