Il primo passo del Comitato di San Giovanni verso il suo 40esimo compleanno è internazionale.

Tre giorni in Portogallo per una delegazione Ineja

Dall’8 al 10 agosto una delegazione di Ineja, guidata dal vice presidente Guido Marchese e da Stefano Zerbone è stata l’ospite d’onore al Festival do Bacalhau di Ilhavo, la più importante rassegna del Portogallo nel campo enogastronomico.

Nei 3 giorni trascorsi in Portogallo Ineja è stata accolta con uno stand dedicato alle sue tradizioni e alla città di Imperia nel padiglione centrale della manifestazione e con uno showcooking dedicato al branda, alla presenza di oltre 500 persone.

Il sindaco Fernando Caçollo, l’assessore al turismo Fatima Teles e il loro staff hanno accompagnato il gruppo di Imperia attraverso le bellezze del territorio: da Costa Nova al “Farol de Aveiro”il faro più alto del Portogallo, dal museo navale alla più importante fabbrica di ceramica del Portogallo in un percorso dedicato alle molte risorse che Ilhavo e la città di Imperia hanno in comune.

Leggi anche:  Sanità: a Imperia e Sanremo tre giorni dedicati alla settimana mondiale dell'allattamento materno

Durante la cerimonia ufficiale del 9 agosto è stato letto un messaggio di saluto del Sindaco Claudio Scajola all’amministrazione di Ilhavo, che ha ricambiato con soddisfazione e curiosità di poter visitare Imperia nel 2020.

La locale ‘Confraria Gastronomica do Bacalhau’ ha consegnato al Comitato di San Giovanni uno speciale trofeo per la partecipazione e la presenza al Festival: un grande evento che richiama ogni anno migliaia e migliaia di visitatori dal Portogallo e a livello internazionale.

Ineja ha invitato ufficialmente il Sindaco di Ilhavo a partecipare a San Giovanni 2020 per le grandi celebrazione del 40esimo anniversario; invito accettato con grande piacere da tutta l’amministrazione e dalla Confraria, che sarà presente portando una grande novità nella tradizionale festa imperiese.