Senatrice Segre

Il Partito Democratico di Imperia ha depositato in Comune, attraverso i suoi rappresentanti in Consiglio comunale, Enrica Chiarini e Fabrizio Risso, la mozione che impegna il sindaco e la Giunta ad avviare le procedure per il conferimento da parte del Consiglio comunale di Imperia della cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, sopravvissuta alla Shoah: “Donna di pace, di cultura e vigile oppositrice di ogni forma di discriminazione ed ingiustizia”.

Spiega Massimiliano Cammarata

“La mozione, condivisa con la Segreteria del Pd cittadino, con il direttivo e con il gruppo consiliare Pd – spiega Massimiliano Cammarata, segretario del Pd città di Imperia – rappresenta un segno di civiltà in un tempo, il nostro, che ha ancora fortemente bisogno della memoria di una persona capace di sopravvivere alle atrocità che la vita che la ha posto davanti spezzando violentemente la sua infanzia, capace di attraversare l’inferno facendola divenire troppo presto una giovane donna prima di essere nominata commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana dal Presidente Ciampi nel 2004 e nominata Senatrice a vita dal Presidente Mattarella nel gennaio 2018”.

Leggi anche:  Parrucchiera di Bordighera nel calendario"Miss Mamma Evergreen"

Aggiunge

“Imperia deve dare un segnale forte dinanzi alla malattia epidemica che si sta diffondendo anche nel nostro paese, ai rigurgiti di antisemitismo, di nazionalismo esasperato, e dinanzi alla banalizzazione dello sterminio avvenuto nei campi di concentramento la nostra comunità deve essere in grado di fornire una risposta immediata per la sua storia forgiata dalla Resistenza alle truppe nazi fasciste, dal sacrificio dei suoi valorosi combattenti che hanno combattuto e dato la loro vita per le libertà di cui oggi disponiamo e che spesso usiamo impropriamente”.

Conclude

Il riconoscimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Segre, come prima città nella Provincia di Imperia ed in aggiunta alla recente mozione già depositata a sostegno della Commissione Segre istituita presso il Senato della Repubblica, rappresenterebbe motivo di orgoglio e di rispetto alla Senatrice Segre attenta oppositrice ad ogni forma di discriminazione ed incitamento all’odio”.

Leggi QUI le altre notizie