Reti da pesca

Trecentocinquanta metri di reti da pesca sono stati rubati a un pescatore del Porto Vecchio di Sanremo, per essere spediti in Albania. I due ladri, entrambi albanesi, sono stati scoperti e denunciati dagli uomini della Capitaneria di porto, in un’indagine congiunta con il commissariato di polizia.

Il furto risale, a poco meno di un mese fa e a incastrare i colpevoli sono state le immagini del circuito di videosorveglianza del porto, dalle quali si vede che i due malviventi, giunti nel pomeriggio, a bordo di un furgone, all’altezza della banchina “C. Buldrini”, caricano tre tinozze contenenti le reti del tipo “da posta” e se ne vanno.

E’ stato il proprietario a denunciare il furto e a dare il via alle indagini. Su input della Procura di Imperia, quindi, è stato emesso un decreto di perquisizione a casa dei due albanesi, già noti alle forze dell’ordine e regolarmente residenti in Italia. Le reti erano state nel frattempo spedite a un pescatore albanese, che è già stato rintracciato.

Leggi anche:  Globicefalo trovato morto sulla spiaggia di Imperia

Leggi QUI le altre notizie