Pittrice

Come regalo per il centesimo compleanno alla pittrice ed ex “staffetta” partigiana, l’Anpi di Bordighera ha voluto regalarle una mostra d’arte. Non una qualsiasi, ma quella realizzata con i suoi quadri che ha iniziato a dipingere, dall’età di 15 anni. E’ stata davvero una sorpresa per Bea Di Vigliano, che nel pomeriggio ha partecipato al vernissage della mostra, nella sede Anpi, di via Al Mercato, nella cittadina delle Palme.

Bea è nata il 12 febbraio del 1920, a Vercelli. Figlia di un ufficiale dei carabinieri ha girato l’Italia seguendo la famiglia nei continui spostamenti dovuti alla carriera del padre. Tra gli altri posti, ha vissuto ad Abbazia, un comune istriano oggi in Croazia ed ha frequentato le scuole a Fiume. Nel 1935 ha iniziato a frequentare Bordighera, dove viveva una zia, stabilendosi nel 1954. Ha esposto sia in Italia che all’estero e alcune sue mostre sono state allestite in via Monte Napoleone, a Milano e a New York.

Leggi anche:  Inail: vittime per l'amianto, ecco la data di scadenza per la domanda

“E’ una nota iscritta ad honorem – ha affermato il presidente Anpi di Bordighera, Giorgio Loreti -. Suo fratello era partigiano combattente e lei era una staffetta”. Accompagnata dal figlio Aky, Bea si è intrattenuta con gli ospiti. “Ancora oggi dipinge con grande interesse e con ottima qualità e una donna ancora molto lucida e generosa”. La mostra resterà aperta, fino al 20 febbraio, dalle 17 alle 19.

Leggi QUI le altre notizie