Quaranta minuti di grandi successi prima e dopo aver ricevuto il Premio Tenco 2019 per Gianna Nannini ieri all’Ariston

Premio Tenco 2019 consegnato a Gianna Nannini ieri sera a Sanremo

Si è chiusa ieri la 43esima edizione del Premio Tenco, rassegna della canzone d’autore svoltasi all’Ariston di Sanremo. Il momento più suggestivo dell’evento è  stata indubbiamente la consegna del Premio Tenco 2019 assegnato quest’anno alla grande Gianna Nannini, che prima di riceverlo ha entusiasmato il pubblico dell’Ariston interpretando alcuni dei più grandi successi, regalando un’esibizione di circa 40 minuti, chiusa, dopo la consegna del Premio con Meravigliosa Creatura e tornando sul palco per un ultimo pezzo dopo il lunghissimo applauso del pubblico che la reclamava per un ultimo pezzo.

Le motivazioni del Premio a Gianna Nannini

Ha fatto il suo intimidito esordio sanremese davanti al pianoforte nel glorioso Tenco ’76.  Ma in brevissimo tempo, e in maniera impetuosa, si è affermata abbattendo le staccionate tra la canzone d’autore e il rock. Ha dimostrato in patria e nell’Europa intera, non soltanto come la lingua italiana potesse essere adattata a questo tipo di musica, ma anche e soprattutto come fosse possibile innestarvi linguaggi poetici. Ha indicato, al contempo, come per la musica di spessore abbiano scarso significato le barriere, le rigide definizioni e le separazioni stilistiche

Gli artisti sul palco ieri sera per la serata finale del Premio Tenco

Prima della chiusura con Gianna Nannini, per l’ultima serata sul palco dell’Ariston si erano esibiti Roberto Brivio, Morgan, Simona Colonna, Franco Fabbri, Mimmo Locasciulli, David Riondino e la coppia Peppe Voltarelli&Alessandro D’Alessandro. Morgan ha interpretato il brano ”Montague Terrace”, intenso omaggio al grande cantautore americano Scott Walker, Morgan incanta la platea e chiude il “primo tempo” della serata, Simona Colonna canta in piemontese suonando il suo violencello come una chitarra.