Mafia e Massoneria

Continuano ad arrivare veleni sull’ex ministro Claudio Scajola, di Imperia, al processo di Reggio Calabria, dov’è indagato per la latitanza di Amedeo Matacena.

Il collaboratore di giustizia Cosimo Virgiglio, che oggi ha deposto al processo “Breakfast”, ha accusato Scajola di aver fatto da tramite con il professor Savona (attuale ministro del governo Conte), che conosceva bene e che all’epoca era al vertice di Impregilo, perché entrasse in contatto con il clan Molè che voleva inserirsi negli appalti per i lavori di ammodernamento della Salerno-Reggio Calabria.

Scajola sarebbe stato scelto come tramite dal gran Gran Maestro Giacomo Ugolini di una obbedienza massonica molto potente e in grado di influenzare tanto la politica quanto l’economia. Una lunga deposizione, in cui sono emerse nuove accuse nei confronti dell’ex ministro ed attuale sindaco di Imperia.

Leggi QUI le altre notizie