Madre e figlia arrestate

Madre e figlia, di 51 e 24 anni, con diversi precedenti per reati contro il patrimonio, sono state arrestate dai carabinieri, con l’accusa di rapina impropria, dopo un furto di cosmetici al negozio “Universo Convenienza”, di Regione Doneghe, a Taggia.

Le due donne, dopo essersi recate nel reparto profumeria e cosmetica, hanno prelevato dagli scaffali e nascosto nella borsa: 27 tra boccette e flaconi, tolti dalle rispettive confezioni. Quindi, hanno acquistato alcuni detersivi, pagandoli alla cassa, ma all’uscita, il dispositivo antitacheggio rimasto attaccato a un profumo, in quanto gli altri erano stati rimossi, ha fatto scattare l’allarme, attirando l’attenzione della titolare del negozio che ha così inseguito la coppia.

Mentre la madre

fermatasi sull’uscio del negozio, per guadagnare tempo ha mostrato il contenuto della propria busta (c’erano solo
detersivi), la figlia ha raggiunto velocemente l’auto, nascondendo la refurtiva nel bagagliaio. Raggiunta dalla proprietaria ha avviato l’accensione, strattonato quest’ultima, nel tentativo di scappare.

Nei pressi, tuttavia, c’era una pattuglia dei carabinieri, che ha fermato le due donne che hanno tentato invano di scusarsi offrendo la restituzione della merce, del valore di circa 200 euro. Oggi, al processo per direttissima il giudice di Imperia ha convalidato l’arresto per entrambe, disponendo i domiciliari per la madre e l’obbligo di firma per la figlia.

Leggi anche:  Incendio partito da una candela brucia soggiorno attico a Ventimiglia

Leggi QUI le altre notizie