In relazione ai disagi lamentati all’interno del liceo artistico di Imperia, a causa del mal funzionamento dell’impianto di riscaldamento, la Provincia precisa che gli stessi non sono in alcun modo ascrivibili a mancata o ridotta fornitura di combustibile ma a cause impreviste di natura meramente tecnica.

Le precisazioni della Provincia riguardo all’impianto di riscaldamento

La Provincia, al manifestarsi del problema, ha compiuto sopralluogo procedendo già da martedì con interventi effettuati dalla ditta incaricata, la quale ha riscontrato la rottura di un galleggiante della vaschetta di riempimento automatico dell’impianto di riscaldamento, guasto che e’ stato riparato nella giornata di ieri, mercoledì 9 gennaio. Si e’ dunque trattato di un problema esclusivamente tecnico e no, di un problema dovuto alla mancanza di fornitura del gasolio.

“Situazione in netto miglioramento”

Il dirigente provinciale del settore Patrimonio-Edilizia scolastica Michele Russo ribadusce: “Tutti gli impianti delle scuole provinciali sono stati effettivamente accesi il 5 gennaio, quindi con due giorni di anticipo rispetto alla ripresa delle lezioni. Quanto verificatosi all’artistico è ascrivibile quindi a problemi tecnici e non di fornitura gasolio. L’impianto di riscaldamento e’ stato quindi ripristinato tempestivamente, tuttavia in questi casi occorrono alcuni giorni affinché le temperature siano idonee per l’attività scolastica all’interno dell’intero edificio. Comunque, dal sopralluogo avvenuto questa mattina, le temperature risultano di poco insufficienti (16 gradi) in sole due aule. La situazione generale e’ in netto miglioramento, ulteriori interventi saranno eseguiti per perfezionare l’efficientamento dell’impianto, soprattutto dove c’è una notevole dispersione termica, ovvero al primo piano dello stabile”