Freddie Mercury

Nasce a Stone Town, nell’Isola di Zanzibar, il primo museo dedicato a Freddie Mercury (pseudonimo di Farrokh Bulsara), il compianto leader dei Queen, diventato una leggenda del panorama musicale internazionale. A istituirlo sono stati l’imprenditore imperiese nel campo del turismo, Andrea Boero e l’imprenditore Javed Jafferji, di Zanzibar, quest’ultimo famoso per aver pubblicato oltre settanta libri fotografici dedicati all’Africa. “Mercury, come è noto, nacque a Stone Town, nell’isola di Zanzibar – spiega Andrea – e la casa dove visse è ora diventata il suo museo”.

L’intuizione di Andrea Boero e Javed Jafferji seguita da un meticoloso lavoro di ricerca ha così portato alla raccolta di foto esclusive, testimonianze e dediche custodite al piano terra della casa dove Farrokh Bulsara visse. “Un sentito ringraziamento – affermano Andrea e Javed – va alla famiglia Bulsara, agli amici di Freddie Mercury e ai Queen che in questo coinvolgente percorso ci hanno sostenuto e soprattutto riposto la massima fiducia”.

Andrea Boero

Nato ad Imperia il 6 settembre 1977, fin dalla tenera età dimostra un grande interesse per la musica (pianoforte) e per tutto quello che lo circonda al di fuori delle mura domestiche. Ottenuta la maturità Classica, più predisposto all’esperienza che allo studio, appena ventenne lascia la sua città per raggiungere Santo Domingo in cerca di nuovi stimoli. Santo Domingo sarà solo il punto di partenza di un percorso internazionale particolarmente coinvolgente che trova la massima espressione nell’ambito turistico.

Leggi anche:  Paziente con precedenti per tentato omicidio brucia letto ospedale e scappa

La sua innata curiosità

lo porta in Africa (qui vive da oltre 10 anni in compagnia di sua moglie Alessia Lo Cascio, anch’ella imperiese) dove dopo un breve periodo di “perlustrazione” concentra la sua attenzione sui Safari promuovendo esperienze di altissimo livello dal Serengheti alla riserva del Selous. Sempre con la moglie Alessia fonda due società di promozione e sviluppo del territorio che si occupano sia di Safari (luxury short safari) sia di charter aviation broker ( Premium Charter Service) ottenendo notevole successo. Il suo lavoro viene riconosciuto dalle Autorità locali al punto che diventa membro de Zanzibar National Brand Committee.

Leggi QUI le altre notizie