C’è anche un pezzo di artigianato ligure a Homo Faber, la prima grande esposizione dedicata alla maestria artigiana europea che si svolgerà da venerdì 14 a domenica 30 settembre alla Fondazione Giorgio Cini sull’isola di San Giorgio Maggiore a Venezia.

Homo Faber: bici ligure alla mostra internazionale dell’artigianato

Si tratta di Rhinoceros Homo Faber Exclusive Edition, l’esclusiva bicicletta realizzata da Pedemonte Bike, azienda artigiana genovese che produce telai ciclistici su misura in fibra di carbonio. La bici verrà prodotta in serie limitatissima (solo cinque pezzi) ispirata proprio al fascino di Venezia: è caratterizzata dall’inedita verniciatura con motivo damascato in foglia d’oro 24 carati che esalta il design del telaio vincitore del premio Aquati a Cosmo Bike lo scorso anno. Allestita con il gruppo cambio elettronico Campagnolo Superrecord Eps, manubrio in fibra di carbonio rivestito in pelle e alcantara con cuciture a vista, luci led integrate frontali e posteriori, ruote in carbonio monoscocca a sei razze. Ogni elemento della bici è esclusivo e realizzato appositamente per questa serie limitatissima.

Homo Faber

Homo Faber, organizzata da Michelangelo Foundation for Creativity and Craftsmanship, in collaborazione con Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, La Triennale di Milano, Fondation Bettencourt Schueller e Fondazione Giorgio Cini, è un evento culturale internazionale nato per valorizzare il meglio dei mestieri d’arte, contemporanei e tradizionali, e
dei loro legami con il mondo del design. Si sviluppa su 4mila metri quadrati dedicati alla maestria e alle arti applicate: un viaggio alla scoperta delle competenze, attraverso conferenze dedicate alla creatività e all’artigianalità e dimostrazioni dal vivo (36 i maestri artigiani al lavoro), anche con l’ausilio delle più sofisticate tecnologie di realtà virtuale.