Carlo Cori

Il cantautore rock e produttore, Carlo Cori, abitante a Montecarlo, è stato stroncato da un infarto, verso le 19, a margine di un concerto al Teatro della Federazione Operaia, di Sanremo, in via Corradi, dal titolo “Cantando Sanremo for the world”. Stando a quanto finora ricostruito, l’artista è  uscito per prendere una boccata d’aria, quando si è sentito male. A quel punto sono sopraggiunti i soccorsi che hanno tentato a lungo di rianimarlo, ma è spirato non appena arrivato in ospedale.

La biografia tratta da suo sito

Del Leone (lo è in tutti i sensi). Voce sensuale, rocker on the road, colleziona Rolex, adora le Porsche, con le donne è in missione per dare amore…per lui la vita è “Spaghetti Sesso & Rock ‘roll” … e per tutto ciò è invidiato da moltissimi … che personaggio! Biondo, occhi azzurri, capelli lunghi color oro, faccia pulita, fisico prestante, paracadutista scelto, ma soprattutto voce roca, sensuale, rubacuori europeo; figlio d’arte

(Ruggero Cori quartetto “Marino Marini”).

Partecipa a rally internazionali (Montecarlo, Elba), frequenta Mike Bongiorno, la sua carriera musicale si espande da un Telegatto a collaborazioni con il team di Phil Collins; arriva fino in Svezia ottiene un contratto discografico con la Four Leaf Records CD con 10 brani dal titolo “Posto di blocco”, – dedica questo lavoro alle polizie di tutta Europa, dato che tuttora viene continuamente intercettato nei posti di blocco, controllato, fermato anche a piedi, perquisito – perciò realizza un video-clip con il permesso del Ministero degli Interni. Amatissimo e seguitissimo all’estero, Carlo Cori ha conquistato un numero considerevole di fans in Svezia, Germania, Francia e Russia, tanto da ottenere orde di 35.000 paganti a concerto, palchi da 20 metri e 10.000 watt di amplificazione, con una popolarità da guardie del corpo.

Leggi anche:  I Rangers contro l'abbandono degli animali

Nel Baltico lavora anche con la Televisione di Stato Russa organizza festivals di musica italiana.

In Italia ci si accorge del fenomeno Cori, e ‘Target’ – Canale 5 – gli dedica uno spazio che suscita molto interesse. L’ultima apparizione risale a qualche anno fa nel programma “Tempi moderni” su Italia 1 condotto da Daria BIGNARDI (Grande fratello 1 – La Fattoria) per la quale Carlo nutre una grande stima ed ammirazione… In quell’occasione il successo è stato tale che la Bignardi gli ha permesso di eseguire (in tempi ridotti) tutto l’album “Sognatori”.

Recentemente, nell’agosto 2006 a Riga (Lettonia), ha organizzato, con il valido aiuto dell’avvocato Vents Vidzus, la prima mondiale del format tv “Figli delle Stelle” .

Lo ha inoltre presentato ed ha aperto lo spettacolo con un suo concerto. A questo spettacolo hanno preso parte alcuni grandi big della canzone e dello spettacolo tra cui Al Bano e il figlio Yari, Franco Nero e il figlio Carlo Gabriel, Carlo Marrale, Irene Fornaciari, I Righeira, Sabrina Salerno, Alan Sorrenti. Tornato in Italia, per questa esperienza fortunata, è stato contattato e intervistato in diretta da Radio 101. Attualmente sta producendo nuovi talenti e preparando il seguito del tour “Figli delle Stelle”.

Leggi QUI le altre notizie