La giovane atleta del Judo Club Ventimiglia Maruska Iamundo sabato 17 febbraio parteciperà all’European Open di Roma nelle fila della Squadra Nazionale Italiana di Judo.

Maruska Iamundo: da Ventimiglia ai tatami mondiali

Maruska Iamundo, di Ventimiglia, combatterà in Coppa del Mondo il prossimo sabato. Sarà il giorno del debutto a livello mondiale dell’atleta intemelia nata e cresciuta judoisticamente allo Judo Club Ventimiglia.

Si è guadagnata la convocazione dopo la meravigliosa medaglia di bronzo conquistata ai recenti Campionati Italiani Assoluti nella categoria fino a 52kg.

La storia sportiva di Maruska ha inizio nel 2006 quando, a 10 anni, per la prima volta salì sul tatami dello Judo Club Ventimiglia. La accolse il Maestro Rocco Iannucci e l’allenatrice Antonella Iannucci. Da quel giorno il judo è diventato parte fondamentale della sua vita, l’inizio di un percorso pieno di tanti successi e vittorie ma anche a volte di alcune battute d’arresto, dalle quali Maruska ha sempre saputo rialzarsi.

Il suo palmares è molto ricco e vanta ben cinque podi nazionali a partire dal 2012:

  • – 2012 Campionati Italiani Cadetti 3° classificata
  • – 2013 Campionati Italiani Juniores 2° classificata
  • – 2015 Campionati Italiani Juniores 3° classificata
  • – 2016 Coppa Italia juniores/seniores 2° classificata
  • – 2018 Campionati Italiani Assoluti 3° classificata
Leggi anche:  I ragazzi del centro Isah ai play off d'Eccellenza

A queste pesanti medaglie vanno aggiunte innumerevoli vittorie e piazzamenti sul podio nelle gare di Grand Prix Italia Cadetti, Juniores, Seniores e diverse convocazioni nelle fila della Squadra Nazionale Juniores e la partecipazione alle gare di European Cup. L’atleta ha raggiunto il grado di cintura nera 3° dan per meriti agonistici.

Ora Maruska farà il suo debutto internazionale ufficiale con la Nazionale maggiore in occasione dell’European Open di Roma. La competizione assegna punteggi validi per la Ranking List mondiale e alla quale sono iscritte atlete di 27 Nazioni, compreso il Giappone.

Una soddisfazione immensa per l’atleta ma anche per l’intero Judo Club Ventimiglia.