Fabio Fognini piega il giapponese Sugita

Oltre quattro ore di strenua e tenace battaglia, c’è già chi ha soprannominato il tennista armese Fabio Fognini il Maratoneta, perché dopo tutto questo tempo a colpi di racchette il nostro ha strappato il punto della vittoria (3-1) contro il giapponese Sugita.L’Italia è nei quarti di finale di Coppa Davis, per la quarta volta negli ultimi cinque anni, compresa la semifinale del 2014. Ad aprile, a Genova, ospiteremo la Francia, vittoriosa sull’Olanda. L’ultima volta, nel 2009, sulla terra rossa del Campo Beppe Croce scese in campo Roger Federer nella sfida tra Italia e Svizzera.

“Sono esausto”

“Sono stanco morto- questo il commento del tennista di Arma di Taggia, che tra i vari impegni manca da casa dal 3 gennaio e che tra il doppio di ieri e l’incontro di oggi è stato in campo, sulla terra rossa, circa 12 ore. “Ho male un po’ dappertutto, ma sono stato molto più lucido di Sugita”. Il prossimo appuntamento per la Coppa Davis vedrà l’Italia affrontare la vincente tra Francia e Olanda

Leggi anche:  Un grande Fognini batte Gojowczyk e vola ai quarti degli Internazionali d'Italia