Inizia con una sconfitta interna il 2018 dell’Argentina. Il risultato risulta però, come all’andata, bugiardo: i padroni di casa, mai domi, hanno creato occasioni e concluso in porta tanto quanto gli ospiti. Fa la differenza la maggior precisione di questi ultimi che, con i tre punti dello “Sclavi” conservano il primato in classifica. Per l’Argentina, invece, la classifica è sempre più negativa.

Cronaca della partita Argentina-Ponsacco (0-2)

3′ Parte forte l’Argentina. Vitiello corregge una palla vagante di testa per Ruggiero. Il numero 10 rossonero conclude a rete ma il pallone si spegne sul fondo;
7′ Il Ponsacco sblocca la partita: Doveri da sinistra lascia partire un diagonale al volo potente e preciso che si insacca nell’angolino basso alla sinistra di Trucco;
13′ Lici stende Martelli al limite dell’area. Punizione e cartellino giallo per il terzino ospite. Alla battuta Ruggiero: tiro e palla che sbatte all’incrocio dei pali. Argentina sfortunata;
22′ Contropiede dell’Argentina. Carletti e Ruggiero confezionano un’ottima ripartenza che libera al cross il fantasista armese. Deviazione di un difensore e pericolo allontanato;
26′ Ancora una punizione, ancora Ruggiero alla battuta e ancora pericolo per Cirelli. Questa volta è bravo a distendersi e mandare il pallone in corner;
31′ Tiro di Pierini facile preda del portiere ospite ma Argentina quanto mai viva;
45′ Combinazione in attacco per il Ponsacco: Canessa e Doveri liberano al tiro Gherardi. La conclusione è potente ma si spegne sul fondo sopra la traversa;

47′ Vitiello fa sponda per Pierini. In area viene clamorosamente atterrato ma l’arbitro non concede il rigore. Proteste dei giocatori rossoneri;
53′ Carletti si mette in proprio: recupera palla a centrocampo e si invola verso la porta. La sua conclusione è respinta da Cirelli che si supera con un tuffo sulla destra;
56′ Calcio d’angolo dalla sinistra per il Ponsacco. Battuta sul secondo palo e conclusione dai pressi della linea di fondo. Bravo Trucco a deviare;
78′ Pellegrini lanciato a rete viene colpito da Trucco in uscita. Espulsione diretta per il portiere armese e punizione per il Ponsacco;
84′ Punizione per il Ponsacco dal limite dell’area. Si incarica della battuta Bellemo che disegna una parabola perfetta. Palla in rete per il raddoppio ospite;
87′ Tiro di Malafronte dal lato sinistro dell’area di rigore e pallone che sfiora l’incrocio dei pali ed esce.

Leggi anche:  Due assenze pesanti per la Sanremese che si prepara al match in casa col Finale Ligure

ARGENTINA: 1.Trucco (E 78′), 2.Perpignano, 3.Arcaba, 4.Scortichini (dal 69′ 13.Malafronte), 5.Di Lauro, 6. Fiuzzi (c), 7.Carletti, 8.Martelli, 9.Vitiello, 10.Ruggiero, 11.Pierini (dal 78′ 12.Consol). A disp: 14.Lo Pape, 15.Tardioli, 16.Tuninetti, 17.Butterworth, 18.Napoli, 19.Aretuso, 20.Rosato. All: Casu.

PONSACCO: 1.Cirelli, 2.Lici (A 13′), 3.Bellemo, 4.Bedin (A 60′) (dal 78′ 15.Castorani), 5.Visibelli, 6.Gremigni (A 26′), 7.Mariani, 8.Menichetti (A 50′), 9.Canessa (dall’81’ 18.Giani), 10.Doveri (c) (dall’89’ 16.Piras), 11.Gherardi (dal 75′ 20. Pellegrini). A disp: 12.Giacobbe, 13.Benvenuti, 14.Bertoni, 18.Giani. All: Maneschi.

DIRETTORE DI GARA: sig. Giuseppe Repace (PERUGIA)
ASSISTENTI: sig. Paolo Cubicciotti (NICHELINO) e sig. Alessio Billone (NICHELINO)

Mister Casu: “Siamo stati sfortunati, non meritavamo la sconfitta”

Mister Casu: “Siamo stati sfortunati perché non meritavamo la sconfitta. Dopo il loro goal abbiamo colpito una traversa e in avvio di ripresa non ci è stato concesso un rigore evidente. Sono contento dei nuovi arrivi e aspetto altri innesti per puntare ai playout”.