Botta e risposta a denti stretti tra i cugini  Scajola oggi su facebook. A provocare la reazione piccata  di Piercarlo Scajola è stato un lungo post del cugino e assessore regionale Marco: “Giorgio Mulè eletto deputato con il 46,07% risultato eccezionale!! – scrive tra le altre cose Marco Scajola, che è anche coordinatore provinciale di Forza Italia – Inoltre passeremo in regione da 3 parlamentari a circa 12”.

E subito sotto il post acido del cugino Pier Carlo, figlio dell’ex ministro Scajola, notoriamente – e da mesi – in rotta di collisione con il nipote (ed ex pupillo) Marco: “Forza Italia in Liguria – scrive Piercarlo  – ha preso il 12 % (addirittura due punti sotto la già misera percentuale nazionale) e ti sembra un buon risultato?”.

Marco non replica. Ma un altro cugino acquisito (Paolo Petrucci, croupier del Casinò di Sanremo, ex consigliere comunale di Forza Italia e fedelissimo dell’ex ministro) rincara la dose: “La Lega ci ha fatto un mazzo così. In provincia di Imperia, dove abbiamo sempre preso almeno 10 punti in più della media nazionale abbiamo arrancato come nel resto d’Italia (con Imperia città ultimo comune della provincia), in regione siamo al 12%. In pratica non esistiamo più.  A me proprio un gran risultato non pare”.