Dopo il successo elettorale della scorsa domenica, la Lega comincia a pensare alle amministrative, rivendicando un suo candidato per la il centrodestra.

La Lega trionfa a Imperia: adesso vuole il sindaco

Alle Politiche, è risultata il secondo partito più votato dagli imperiesi dopo il boom del Movimento Cinque Stelle, scelto dal 29,83% dei cittadini. Il Carroccio ha preso invece il 19,64% dei voti, primo nella coalizione di centrodestra schierata con il candidato uninominale Giorgio Mulè.

A Imperia, le acque non hanno fatto in tempo ad acquietarsi che è già tempo di pensare alle amministrative. Con una sorpresa rispetto agli scenari delineati prima del risultato dello scorso 4 marzo. Perché la Lega potrebbe, come trapela, voler proporre un suo candidato sindaco, essendo il partito più votato dagli elettori di centrodestra.

Come riportato da La Stampa e da Il Secolo XIX, si tratterebbe solo di voci, ma abbastanza consistenti. Il segretario provinciale Giulio Ambrosini parla di una riunione a breve. “È normale che l’indicazione per il candidato all’interno della coalizione arrivi da chi ha vinto le politiche. Quindi l’ultima parola spetterebbe a noi”.

Leggi anche:  L'invito al voto per Scajola di Obiettivo Imperia

Della stessa idea Alessandro Piana, capogruppo in Regione. “Non è da escludere, quadro è notevolmente cambiato negli ultimi due anni e mezzo”. L’unica certezza è che alla Lega non dispiacerebbe la candidatura di Marco Scajola, nipote di Claudio che ha già annunciato (LEGGI QUI) la sua scesa in campo. “In quel caso noi saremmo d’accordo” conclude Piana.