“Sia noi che i cittadini siamo arrivati a un punto di esasperazione, perchè è dal 2015 che in qualche modo dobbiamo affrontare una situazione particolarmente difficile. La misura è colma e i dati elettorali lo hanno dimostrato”.

Il sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano (Pd), intervistato da Maurizio Martinelli, conduttore della trasmissione televisiva “Punto di Vista”, di Rai2, rubrica del Tg2, commenta così la sconfitta elettorale del proprio partito, il Pd, parlando della situazione migranti della città di confine.

“Viviamo una situazione particolare, paradossale – ha affermato – con un centro di accoglienza che è stato istituito dalla Prefetture e che può ospitare più di cinquecento persone ed è vuoto per la metà”.

La discussione verteva sull’ordine pubblico a rischio per l’accampamento clandestino sul greto del fiume Roja: “Persone che occupano i, greto del fiume – ha aggiunto Ioculano – dalle 150 alle 250, che non hanno alcuna intenzione di fare riferimento a questa struttura di accoglienza. Si tratta di persone sempre in transito”.

Leggi anche:  PUC: più autonomia ai comuni e procedure più semplici

Sulle frontiera chiuse e il fatto che i migranti passano dal confine di Ventimiglia, ha detto: “Ogni frontiera in qualche modo è permeabile; c’è quella più o meno permeabile e questa lo è più delle altre”. Ioculano ha anche parlato delle accuse mosse al precedente governo.

L’INTERVISTA A ENRICO IOCULANO