La segreteria provinciale imperiese di Fratelli d’Italia ha commissariato la sezione di Imperia, nominando portavoce Lorenza Bellini, dopo che i tre membri del direttivo (Alessandro Casano, Sara Serafini e Fulvio Giribaldi, quest’ultimo segretario cittadino) hanno deciso di prendere le distanze dalla candidatura a sindaco dell’architetto Luca Lanteri, nell’ambito del cosiddetto “modello Toti”.

“Fratelli d’Italia dice basta ai personalismi e conferma il proprio impegno nella coalizione di centrodestra e il sostegno incondizionato a Luca Lanteri Sindaco di Imperia – afferma il segretario regionale Massimiliano Iacobucci -. Fratelli d’Italia è un partito che crede nei propri principi e nei programmi del centrodestra, non è quindi consentito a nessuno di anteporre ambizioni personali o altri tipi di personalismi all’interesse collettivo”.

E poi. “Il nostro partito ha condiviso programmi e idee con gli alleati di Forza Italia e Lega per ridare ad Imperia un’ amministrazione degna di questo nome dopo anni di abbandono politico e amministrativo”.

Aggiunge: “Proprio sul territorio con gli esponenti locali del centrodestra si è convenuto che la figura di Luca Lanteri, per esperienza, professionalità e capacità politica fosse la più adatta a guidare la nostra coalizione alla vittoria del comune di Imperia. Personalmente conosco e stimo Luca Lanteri da anni e non ho esitato un attimo a concedere il sostegno di Fratelli d’Italia. Chi richiama a questioni morali confuse e pretestuose si faccia un esame di coscienza , si scusi e taccia che fa più bella figura. Il nostro è un partito coerente, giovane e che va verso il rinnovamento sia delle idee che delle persone”.