Forza Nuova elabora un piano per salvare la funivia di Sanremo

Con una nota stampa il coordinamento provinciale del movimento di estrema destra di ispirazione fascista,  Forza Nuova, annuncia,  di essere al lavoro su un piano per riqualificare la funivia che univa, un tempo Sanremo al Monte Bignone costruita nel 1936, in pieno ventennio fascista, dal Podestà Pietro Agosti. Ecco la nota

Con questo comunicato Forza Nuova intende informare la cittadinanza sanremese che sono in fase di elaborazione alcuni progetti molto importanti, finalizzati al recupero e alla riqualificazione di aree urbane che attualmente non sono valorizzate come meriterebbero.

Sempre in quest’ottica verrà elaborato un piano per il recupero dell’ambiente collinare e montano facente parte del Comune di Sanremo, nel quale verrà inserito un progetto per il ripristino della storica funivia Sanremo/Monte Bignone, tristemente dismessa dal 1981.

Ad oggi, di questo storico impianto che nel 1936 anno della sua realizzazione era il più lungo e più moderno al mondo, rimangono i tralicci che ne delineano il tragitto.

Recuperare e riattivare la funivia significherebbe far rinascere e rivivere tutte le attività turistiche ad essa collegate.

Una volta era meta per gite fuori porta e scampagnate, alla ricerca della ‘frescura’ estiva, oppure per far ‘toccare’ la neve a chi non poteva andare sulle piste da sci. Oggi, a causa del dissesto delle strade ormai inutilizzate, risulta difficoltoso raggiunge Monte Bignone causando non poche difficoltà ai tecnici che devono fare assistenza ai ponti radio.

Il problema è vecchio di anni, ma oggi vogliamo tornarci perché la situazione è effettivamente disastrosa. La zona è praticamente deserta se si eccettuano appunto i ripetitori radiotelevisivi e la chiesetta che, un paio di volte l’anno vede brevi cerimonie.

Dopo la chiusura della funivia, dell’albergo e del ristorante che c’erano una volta, questa zona e’ completamente morta.

La riapertura della funivia potrebbe ridare vitalità a monte Bignone, a San Romolo, a  campo golf, oltre che far felici tutti gli appassionati di mountain bike e downhill che, regolarmente, affollano le navette organizzate da Comune e Rt per arrivare in quota e poi scendere.

Di questo e molto altro si parlerà Lunedì prossimo durante la prima storica riunione di Forza Nuova nella nuova sede di Piazza Nota inaugurata lo scorso Sabato.