“Ringrazio il sindaco Pallanca per il lavoro svolto fino ad oggi. Quello che ho trovato è un Comune virtuoso, nelle cui casse ci sono oltre 25 milioni di euro che ci consentiranno di programmare opere pubbliche per i prossimi anni: a partire, naturalmente, dalle piccole opere e dai piccoli interventi che possano dare a breve termine una nuova immagine alla città. Poi ci sono le opere strategiche, a partire dai parcheggi, essenziali per la nostra vivibilità e naturalmente per lo sviluppo turistico”.

Lo ha dichiarato, stamani, il neo eletto sindaco di Bordighera, Vittorio Ingenito, nel giorno del suo insediamento e del passaggio di consegne con l’ex sindaco Giacomo Pallanca. Sulla futura Giunta, Ingenito afferma: “Non ci sono ancora nomi. Dovremo confrontarci e lo faremo in tempi brevi, perché abbiamo bisogno di partire e lavorare. Non abbiamo deciso di portare nomi immediatamente, perché tutti dobbiamo confrontarci sulle nostre competenze e professionalità e dobbiamo collaborare con tutte e sedici le persone”.

Conclude: “Non sarà importante partecipare alla vita della Giunta, ma a quella amministrativa da parte di tutti e sedici i consiglieri, perché tutti hanno competenze importanti e rivolgo la richiesta a tutti loro anche a chi è rimasto fuori dal Consiglio comunale”.

Leggi anche:  Mara Lorenzi sul caso Sorriento: non dovrebbe avere alcuna responsabilità amministrativa

L’INTERVISTA A INGENITO

IL PASSAGGIO DI CONSEGNE