Federico Lambiti, studente di archeologia dell’Università di Genova con la passione per la scrittura, sarà il protagonista del prossimo appuntamento  con il “Tea con l’Autore”.

Federico Lambiti ospite al Tea con l’Autore

Martedì 13 febbraio, Federico Lambiti sarà ospite, alle ore 17, di Tea Con l’Autore. La rassegna è dedicata agli scrittori della Liguria e si svolge ogni anno a San Bartolomeo al Mare presso la Biblioteca Comunale “Alfea Possavino Delucis”.

Lambiti ha partecipato come archeologo a una campagna di scavi curata dall’associazione Etruria Nova. Il suo testo “Porta di Mare” è nato e si è sviluppato in seno alle attività del Laboratorio di Metodologie della Ricerca Archeologica dell’Università di Genova. È il risultato di un lungo e paziente lavoro collettivo, animato dalla forte volontà di tradurre le tracce materiali della vita e della storia degli uomini del passato in un racconto coerente, scientificamente affidabile, presentato in una forma che possa renderlo accessibile anche ai non addetti ai lavori. Nel corso delle attività di post-scavo, Lambiti è riuscito a coniugare ricerca scientifica e fantasia letteraria dipingendo uno scenario coinvolgente e allo stesso tempo quanto più possibile aderente ai luoghi e alle vicende che le indagini archeologiche hanno portato alla luce.

Leggi anche:  Verità, bugie e fior d’arancio a Vallebona

L’incontro di martedì verra presentato e animato dalla giornalista e blogger Damiana Biga.

Tea con l’Autore

Il premio letterario “Racconti della nostra terra”, che prevede una borsa di studio, è la novità di questa decima edizione del Tea con l’Autore. Finalizzato a valorizzare la cultura ligure in tutte le sue forme, è aperto alla libera partecipazione degli studenti che sono residenti nei sette comuni del Golfo Dianese e che frequentano le scuole superiori.

Il Tea con l’Autore – scrittori e poeti, famosi e meno noti, che si alternano per presentarsi e per presentare i propri lavori, intorno ad una piccola ma raffinata merenda – è organizzato dal Centro Sociale Incontro, con la collaborazione dell’Ufficio IAT e sotto l’egida dell’Assessorato alla Cultura del Comune di San Bartolomeo, con il coordinamento di Viviana Spada, giornalista.