Uno studente imperiese di 20 anni, Michael Massa, è comparso stamani in tribunale a Imperia per due processi entrambi riguardanti vicende di stupefacenti.

L’ultimo episodio risale a ieri sera, quando il giovane è stato arrestato dai carabinieri al termine di un lungo inseguimento, dalla vecchia stazione di Imperia Oneglia, a Pieve di Teco.

Dopo aver finto di fermarsi a un posto di controllo, si è dato alla fuga ed è stato fermato soltanto dopo una lunga corsa a folle velocità per la statale 28. I

n dosso aveva una trentina di grammi di marijuana che, sommati quelli trovati in casa, fanno 270 grammi di “erba”. Oggi dovrà comparire per la direttissima dell’arresto e per l’altro processo, avendo precedenti specifici.