Ieri mattina i Carabinieri dell’Aliquota Operativa del NORM di Ventimiglia hanno arrestato di M.J. Si tratta di un pregiudicato 34enne tunisino, domiciliato a Sanremo.

Sorpreso con 13 dosi di eroina: arrestato dai Carabinieri

I militari erano impegnati in alcune operazioni, eseguite in abiti civili, finalizzate a contrastare lo spaccio di stupefacenti.

In prossimità di un bar in corso Genova hanno notato un movimento sospetto del giovane, seduto a un tavolino proprio all’interno del locale. Dopo aver ordinato un caffè, ha sputato qualcosa dalla bocca, nascondendo immediatamente l’oggetto nel pugno della mano. I Carabinieri sono quindi entrati immediatamente nel bar invitandolo a mostrare loro cosa custodisse nella mano. Sentendosi scoperto, l’uomo non ha esitato ad aprire il pugno consegnando ai militari tredici involucri in plastica. Dal peso di circa ½ grammo cadauno, contenevano eroina pronta per lo spaccio ai clienti.

I successivi accertamenti hanno consentito di rinvenire anche 50 euro in contanti, ricavati attraverso la vendita dello stupefacente.

Per l’uomo, già gravato da precedenti specifici, sono quindi scattate le manette e, a seguito del giudizio direttissimo svoltosi nel corso della mattinata odierna presso il Tribunale di Imperia, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Leggi anche:  La verità sulla scomparsa di Sandra: "Tre giorni nel fiume, ferita, disidrata e denutrita. Un miracolo"

Per i Carabinieri di Ventimiglia si tratta del terzo arresto nel giro di pochi giorni dopo quelli del 18 e del 22 gennaio nei confronti due pregiudicati locali. Sono stati condannati per furto in abitazione, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e furto in abitazione.