Il gip Anna Bonsignorio del tribunale di Imperia ha convalidato oggi l’arresto di Adriano Astegiano, 62 anni, originario di Limone Piemonte, in provincia di Cuneo, ma domiciliato a Sanremo, che, nella notte tra sabato e domenica, ubriaco e contromano, ha travolto e ucciso al volante della propria “Fiat Sedici”: Massimiliano “Spillo” Anfossi, 42 anni, che si trovava alla guida di un motocarro Piaggio, all’altezza del ponte sul torrente Argentina, sull’Aurelia.

L’uomo, difeso dall’avvocato Maurizio Boeri, è stato scarcerato con l’obbligo di firma ed ora rischia otto anni di reclusione. Davanti al giudice si è avvalso della facoltà di non rispondere e malgrado si dichiara distrutto per l’accaduto, iniziando a realizzare ora quanto ha combinato, non ricorda con precisione la dinamica di quell’incidente, in cui è rimasta coinvolta anche una vettura Audi.

E’ probabile che la difesa opti per un rito alternativo, quello abbreviato è il più probabile. Si tratta del primo caso di omicidio stradale in provincia di Imperia. Le indagini sono coordinate dal pubblico ministero Antonella Politi.