E’ un solvente, non un pesticida, la sostanza di colore bianco segnalata lungo il torrente San Lorenzo, di Sanremo, che ieri ha allarmato la popolazione, a causa del forte odore che ha causato bruciore agli occhi ad alcuni abitanti dei dintorni.

E’ quanto emerge dai primissimi riscontri dell’analisi della campionatura dell’Arpal di Imperia, che per domani dovrebbe concludere la relazione.

Sul caso indagano i carabinieri della locale compagnia, la cui caserma, tra l’altro, si trova nelle strette vicinanze del corso d’acqua. I militari hanno già individuato la condotta delle acque bianche utilizzata come vettore della sostanza.

Tuttavia, non è ancora ben chiara la sua provenienza; così come bisognerà chiarire se l’eventuale inquinamento ambientale sia doloso o colposo. Il solvente, infatti, potrebbe essere finito nella condotta anche a causa di un guasto dell’impianto fognario, senza dunque il dolo.