Un uomo è stato salvato in extremis, la scorsa notte, a Imperia, da polizia e vigili del fuoco, nell’incendio della propria abitazione, avvenuto in seguito a un portacenere che si è ribaltato su una sedia di legno, con all’interno un mozzicone di sigaretta ancora acceso. Due gli agenti lievemente intossicati.

L’intervento è scattato alla periferia di Oneglia. Dalla sedia, presto le fiamme si sono presto propagate al materasso; alla camera da letto e successivamente ad altri vani dell’immobile. Ma non è tutto.

L’uomo, non sapendo che le fiamme si erano propagate anche ad altre stanze, ha messo fuori casa la sedia, quindi si è chiuso in casa, impedendo, nell’immediato, l’intervento dei soccorritori.

Una volta riusciti a entrare, agenti e vigili del fuoco sono riusciti a trarre in salvo l’uomo, che è stato portato in ospedale per accertamenti.

Da un successivo sopralluogo si è appurato lo stato di totale abbandono in cui versava l’abitazione con sporcizia, abiti ammassati nelle camere e sacchi di immondizia disseminati in tutti gli ambienti. Sul caso sono stati informati anche i Servizi Sociali di Imperia.