Cosa ci fanno tante bottigliette riempite di urina, lungo la strada che porta al centro di accoglienza del Parco Roja, a Ventimiglia? Sono in molti a chiederselo. Chi le ha riempite e per quale motivo soprattutto.

I migranti che non volevano sporcare la strada – che non sembra il massimo della pulizia – o qualcuno che in questo modo ha voluto abbandonarsi a qualche gesto provocatorio? Una spiegazione ancora non c’è. Chi l’avesse è pregato di renderla nota, visto che ha incuriosito parecchio.