Migranti intrappolati nelle fogne per raggiungere la Francia

Salvati dai sapeurs pompiers

Due migranti sono stati soccorsi a Mentone, dopo essere rimasti intrappolati nei sottoservizi – presumibilmente l’impianto fognario – sotto un tombino, nel tentativo di espatriare abusivamente in Francia.

E’ accaduto, ieri sera, a Mentone, nei pressi della frontiera franco italiana di Ponte San Ludovico. Secondo quanto anticipato sul quotidiano francese Nice Marin, sono stati i sapeurs pompiers ad estrarre i due stranieri, che erano in preda a una crisi di ipotermia. I due comunque erano in buone condizioni di salute.

Una volta visitati e identificati sono stati riammessi alla polizia di frontiera italiana. Si tratta di un modo insolito utilizzato per espatriare. Si tratterebbe della prima volta che viene utilizzato un sottoservizio per espatriare in modo clandestino.

Finora eravamo abituati a migranti che cercavano di raggiungere la Francia sul tettuccio dei treni – molti tra l’altro sono morti folgorati – oppure nelle cabine dedicate agli impianti elettrici degli stessi; o ancora lungo la ferrovia e l’autostrada, ma mai in questo modo.