Un passeur afghano, di 27 anni, Dost M., che cercava di espatriare in Francia con a bordo della propria auto, una Audi station wagon, undici stranieri irregolari, è stato arrestato dagli agenti della polizia di frontiera, al valico autostradale di Ventimiglia.

L’uomo, in Italia con regolare permesso di soggiorno a Udine, è stato fermato due notti fa. Gli agenti si sono insospettiti alla vista di un’auto con targa straniera, in prossimità dell’A10, che teneva una strana andatura a causa del peso e l’hanno seguita fino al casello.

Una volta imposto l’alt al veicolo, il passeggero è riuscito a scappare, mentre l’autista che ha subito cercato di opporre resistenza, è stato alla fine bloccato.

I poliziotti hanno così aperto il mezzo, scoprendo che tra il bagagliaio e la zona dei sedili posteriori (che erano stati tolti), erano ammassati undici clandestini di nazionalità afghana e gambiana, tra cui tre minori.

Uno di loro, in grado di esprimersi alla meglio in lingua francese, ha dichiarato di essere stato contattato, nei pressi del fiume Roja, dove viveva accampato, da alcuni stranieri che lo hanno accompagnato in un piazzale, in attesa dell’arrivo dell’auto che li avrebbe condotti in Francia. Ciascuno passeggero aveva pagato 150 euro.