“Oggi Salvini è a Ventimiglia per una delle sue solite passerelle elettorali e quindi per speculare politicamente sulla pelle di tutte quelle persone che ogni giorno provano a varcare il confine italo-francese. Migranti e solidali si sono organizzati per dargli il benvenuto che si merita. Il problema è la frontiera, non coloro che l’attraversano”.

Così i no border di Ventimiglia dalla pagina Facebook “Progetto 20k” attuano la propria di protesta alla visita del leader della Lega Nord, Matteo Salvini, che ieri sera ha calcato il palco del teatro comunale di Ventimiglia, per un comizio.

Gli attivisti pubblicano anche delle foto degli striscioni, appesi lungo il greto del fiume Roja, uno in particolare che è stato fatto togliere dalla polizia, relativo a Macerata.