Ancora insulti razzisti nel calcio ponentino

Insulti razzisti: maxi squalifica al portiere del Camporosso

E’ di 11 giornate la squalifica che ha raggiunto il portiere del Camporosso – Prima Categoria – Diego Celea, reo di aver rivolto insulti razzisti a un giocatore della squadra avversaria durante il match di recupero della 13esima giornata (girone A) di domenica scorsa, contro il Quiliano-Valleggia, terminato 0 a 0.

Nel comunicato della Lnd è evidenziato come le frasi offensive fossero state chiaramente udite dall’arbitro e di come il giocatore stesse tenendo un comportamento discriminatorio nei confronti di un altro calciatore, attaccandolo per motivi di razza. Inoltre, una volta squalificato, il giocatore avrebbe coperto di insulti anche il direttore di gara.

A prendere le distanze dal gesto del calciatore c’è anche la società, sanzionata, che afferma “di non giustificarlo e che le giornate di squalifica non sono eccesive. Per ora Diego Celea ha finito il campionato e non sappiamo se tornerà con noi l’anno prossimo

Leggi anche:  Occhio alla truffa

Leggi QUI le altre notizie de La Riviera.it