Il gestore di una sala giochi di via Hanbury, a Ventimiglia, è stato accoltellato a un braccio, verso le 17, da un algerino di 43 anni, al culmine di una lite.

Secondo quanto accertato dalla polizia, che ha già portato in caserma l’aggressore, il gestore sarebbe uscito dall’agenzia per rimproverare un gruppo di arabi accusato di fare baccano.

Uno di questi, l’algerino, ha una prima volta reagito sferrando un calcio contro la porta del locale. Poco dopo, visto che il gruppetto non accennava a calmarsi, l’uomo è di nuovo uscito inveendo e l’algerino, come pronta risposta ha estratto un coltello a serramanico scagliandosi contro il rivale.

Lo ha accoltellato al braccio sinistro. Stabilizzato dal personale sanitario del 118 è stato portato all’ospedale di Imperia, dove potrebbe essere operato.

Gli agenti del commissariato di Ventimiglia stanno valutando se denunciare o arrestare l’aggressore, ma tutto dipenderà dalla prognosi.