Quattro auto e due abitazioni sono rimaste danneggiate, nella notte, in seguito a una sassaiola tra migranti, avvenuta nel quartiere delle Gianchette, di fronte al greto del fiume Roja, dove sorge la tendopoli abusiva degli stranieri che non vogliono essere ospiti del centro di accoglienza del Parco Roja.

Sul caso stanno ora indagando i carabinieri della locale compagnia che hanno già raccolto le denunce degli abitanti interessati. I migranti si sono lanciati pietre, danneggiando i cristalli delle auto in sosta e i vetri di due case al pianterreno di via Tenda.

In mattinata c’è stato anche un sopralluogo del sindaco Enrico Ioculano (Pd). Gli abitanti sono ormai allo stremo.

In un caso, il vetro di una finestra è stato sfondato, dopo che uno straniero ha mirato a un abitante, Mauro C., che si era affacciato per accertarsi di cosa stesse accadendo per strada.

Appena accortisi che c’era un abitante che li stava guardando, uno di loro ha afferrato una pietra e gliel’ha lanciata contro. Gli abitanti potrebbero riunirsi in serata per fare il punto della situazione, alla luce di quanto accaduto.