Domenica l’Anpi commemora i martiri di Villa Junia

Domenica 18 febbraio, alle 9.30, la sezione ANPI “G. Cristiano Pesavento” commemorerà i Caduti di Villa Junia davanti alla lapide posta sul lato di corso Inglesi. Ci si recherà poi oltre il torrente, verso il luogo dove fu eseguita la fucilazione dei partigiani.

Il 12 febbraio del 1945 i nazifascisti fucilarono a Villa Junia tre uomini, due partigiani appartenenti alla V brigata della divisione Felice Cascione e un civile, compresi tra i 20 e i 26 anni. Uno di essi, privo di una mano, fu spogliato fino a scoprire il moncherino, sul quale gli aguzzini infierirono con una frusta.

Il 25 febbraio, invece, alle 9.30, la sezione  commemorerà i Caduti del Castello di Devachan.