Una campagna “no vax” è stata avviata, a Imperia, dal Coordinamento del movimento italiano per la libertà delle vaccinazioni (Comilva), che ha affisso un grosso manifesto informativo sul lungomare Vespucci.

“Vaccinarsi è un’azione volontaria non esente da rischi – è scritto sul manifesto – informati prima di vaccinare tuo figlio”.

“Sono migliaia i cittadini che in questi giorni si sono rivolti a noi facendoci presente come le scuole appellandosi alle circolari, stanno minacciando esclusioni di bambini dalle scuole dell’infanzia e dai nidi al 10 marzo – dichiara Claudio Simion, presidente Comilva onlus, l’associazione nazionale che da anni si batte per la libertà di scelta vaccinale e che dà sostegno ai danneggiati da vaccino -. Una delle circolari che più ci ha lasciati sbigottiti è quella della Fism, dove si suggeriscono provvedimenti verso i minori e richieste illegittime di una gravità inaudita”.

In una nota pubblicata sul sito dell’associazione, Simion aggiunge: “Stiamo assistendo a prese di posizioni al di sopra della legge; infatti le circolari non hanno valore normativo e nessuna istituzione può nascondersi dietro tali circolari quando queste sono in netto contrasto con quanto previsto dalla legge”.

Leggi anche:  Morto storico macellaio a Sanremo