Il tribunale collegiale di Imperia ha assolto, stamani, perchè il fatto non sussiste: Luigi Salsa, ex amministratore delegato dell’Ottica “Signoriello”, di via Genova, a Diano Marina, accusato di bancarotta fraudolenta a seguito del fallimento, avvenuto nell’ottobre del 2014.

Il pubblico ministero Enrico Cinnella Della Porta aveva chiesto una condanna a 3 anni e 6 mesi. Salsa, che per venticinque anni aveva gestito il negozio, era molto conosciuto anche a livello politico, essendo stato, a fine anni Novanta, tra i fondatori della sezione locale di Alleanza nazionale.

Salsa, che è domiciliato a Chieri, malgrado sia residente in Svizzera, è comparso in giudizio difeso dall’avvocato Roberto Rum, che ne ha chiesto l’assoluzione. Il Collegio era composto dai giudici: Donatella Aschero (presidente) con Silvia Trevia e Massimiliano Botti