I vigili del fuoco hanno scavato tra le macerie della palazzina in via Roma 34 a Bajardo che questa mattina attorno alle 8.30 è rimasta sventrata a seguito di una forte esplosione per trovare l’unico residente dell’alloggio, il 75enne Livio Raffa.

Vigili del fuoco hanno estratto l’uomo da sotto le macerie

Livio Raffa, parzialmente invalido, è cosciente e fuori pericolo di vita. I vigili del fuoco lo hanno estratto dalle macerie in questi minuti, il personale del 118 dopo le prime cure lo ha immobilizzato e varicellato. L’anziano viene trasportato in elisoccorso all’ospedale in codice rosso di massima gravità. La palazzina, che potrebbe essere esplosa a causa di una fuga dalla bombola del gas, è rimasta completamente sventrata nella parte anteriore. L’esplosione ha danneggiato anche due palazzine accanto, che sembrano però essere disabitate in quanto seconde case. Danneggiata anche la vetrata del ristorante Jolanda che si trova a pochi metri dalla palazzina. Il titolare assicura il servizio del veglione di questa sera.

Leggi anche:  Allerta "arancione" scuole chiuse dalle 14 nei Comuni del comprensorio intemelio

Le operazioni di salvataggio si sono concluse con un applauso ai vigili del fuoco da parte di tutto il paese che, in quese ore, era in apprensione per Livio Raffa. Tutti i baiocchi hanno cercato di aiutare i soccorsi fornendo anche attrezzatura.

Sei le case dichiarate inagibili a seguito dei danni subiti dall’esplosione. Anche i vetri del Comune, che si trova proprio di fronte alla palazzina, sono andati in frantumi.

Sul posto hanno operato i vigili del fuoco il personale del 118 i carabinieri. Ha seguito le operazioni anche il sindaco di Bajardo, Francesco Laura.

Seguono aggiornamenti