Si è conclusa con l’arresto di tre “ovulatori” nigeriani e il sequestro complessivo di 650 grammi di eroina e un chilo e 750 grammi di cocaina, un’operazione antidroga effettuata dalla Guardia di Finanza su due autobus, partita dalla Francia e diretti a Milano, fermati al valico autostradale dell’A10, a Ventimiglia. Lo stupefacente era stato suddiviso in 313 involucri ingeriti dai pusher.

Determinante è stato l’intervento dell’unità cinofila, composta da un pastore tedesco “Pakros” e una giovane labrador “cally”, che hanno indicato i due autobus sui quali viaggiavano i tre corrieri.

A insospettire i finanzieri il fatto che i tre corrieri: due fermati lunedì scorso e un terzo, martedì, viaggiavano senza bagagli. Sono stati così portati in ospedale per gli esami radiologici da cui è emersa la presenza dello stupefacente nell’intestino.