Un algerino di 24 anni, F.M., è stato arrestato dalla polizia dagli agenti del commissariato di Ventimiglia. In un bar di via Roma, il giovane è riuscito a sottrarre un telefonino cellulare a una donna seduta nel dehor.

La Borsa era appesa al manico del passeggino, parcheggiato di fianco al tavolo, nel quale dormiva il nipotino, che dormiva e non si è accorto di nulla.

A dare l’allarme sono stati gli altri clienti del bar che si sono messi a gridare, mettendo in allerta una pattuglia della polizia che si trovava nelle vicinanze. Il nordafricano è stato così inseguito fino in via Tenda, dove è stato fermato. Era sbarcato da appena due giorni. In tasca gli agenti gli hanno ritrovato il telefono appena rubato. Il giovane magrebino è accusato di furto aggravato.